“Tocando la luz”: A  Cuba il cinema per  ciechi è  possibile

IT: “Tocando la luz” è una iniziativa cubana che permette ai ciechi dell’isola di “godersi” un film al cinema. L’iniziativa è stata lanciata lo scorso 6 luglio dalla filiale habanera della associazione nazionale ciechi ,(ANCI) .

ESP:Tocando el luz” es una iniciativa cubana que les permite a los ciegos de la isla de disfrutar una película al cine. La iniciativa ha sido lanzada el pasado 6 julio por la filial habanera de la asociación nacionales ciegos, (ANCI.


fonte foto: internet.

In un ambiente congeniale, è nato a Cuba il primo cinema dove le persone non vedenti possono dire, come nel caso di Julia Rodríguez, una cubana di 69 anni cieca dalla nascita, “ he visto la película”, (ho visto il film ).

Si tratta di Tocando la luz una nuova iniziativa lanciata lo scorso 6 luglio dalla filiale habanera della associazione nazionale ciechi , (ANCI).
Il cineclub, che ha per ora all’attivo già 14 pellicole predisposte per i non vedenti, opera con un sistema di audio/descrizione, in cui un narratore fornisce tutte quelle informazioni e dettagli (abbigliamento, gesti, espressioni facciali , luoghi, ubicazioni dei personaggi ecc.) essenziali per capire il film.

Jorge Frometa fondatore del cineclub afferma che “se si crede in qualcosa e si usa un pizzico di buonsenso, che in questo caso è veramente importante, qualcosa è possibile fare” […]“ È un’iniziativa umana e tanto necessaria” continua Frometa, ammettendo anche che nonostante le difficoltà riscontrate all’inizio per organizzare al meglio il progetto , l’iniziativa si amplierà inserendo nei film anche i sottotitoli per i sordi.

Uno degli obiettivi che si pone il progetto come spiega Guillermo Rodríguez, segretario culturale dell’Associazione a L’Avana e uno dei fondatori del cineclub, è che i non vedenti “escano fuori dalle loro case e si congiungano sempre più alla società”.

L’importanza del progetto è testimoniata anche da Rodriguez un professore di 54 anni che ha perso la vista a 28, il quale felice per il nuovo progetto,spera che l’iniziativa sia estesa a tutta l’isola .

Insomma, è proprio il caso di dire che Cuba non smette mai di stupire.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *