Salgono a 3 le medaglie di Cuba ai giochi olimpici

Cuba porta a casa altre due medaglie e va ad arricchire il proprio medagliere, ormai come da tradizione. Nello sport non esiste embargo, non esisto bloqueo, non esistono giochi di potere, ognuno dà il meglio di sè ad armi pari ed esce l’orgoglio, il lavoro, la dedizione e al contrario di quanto abbiano oggi detto i commentatori RAI, tutto l’attaccamento alla propria bandiera. Le medaglie sono per tutti gli stati un attaccamento ai valori nobili dello sport riconducibili all’istintivo attaccamento verso le proprie radici. Per i cubani veri, dai forti ideali, non per quei giovanotti che salpano in cerca d’amori e gloria, in quelle sfide c’è un pezzo della loro gloria ed anche delle proprie contraddizioni e sofferenze.

Forse anche l’Italia dovrebbe maggiormente unirsi, non durante le manifestazioni, ma come logica di rispetto e correttezza che nutre lo sport. Ahimé sappiamo che, ad oggi, non è così.

E quindi Cuba con le due di oggi arriva a tre medaglie. Due, entrambe d’argento, nella stessa disciplina, il judo. E’ di oggi infatti la vittoria nella semifinale che Asley Gónzalez (imponente stazza di 90kg, già medaglia di bronzo ai mondiali di Parigi 2011) è riuscito a vincere la semifinale disputata contro il russo Kirill Denisov. E domani palpabile la possibilità di un arrivo in tale disciplina della prima medaglia d’oro.

La terza medaglia, di bronzo, arriva dal bronzo del pesista Iván Cambar, la rivelazione della giornata.

Ma la Rivelazione della giornata, nonostante il settimo posto in finale, è stata quella del nuotatore cubano dagli occhi azzuri, Hanser Garcia. Record nazionale nei 100 metri stile libero, ed una finale conquistata contro tutti i pronostici e con il fantastico tempo di 48,04, in uno sport insolito per Cuba.

Sino ad ora il Brasile resta la delegazione latinoamericana meglio piazzata. 

 

 

 

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

L'autore, ama viaggiare, conoscere e condividere le mille e più sfaccettature della realtà. Racconto nella totale indipendenza, un mix di attualità, scienza, rispetto dell’ambiente, progresso e tradizioni. La mia penna va sempre e comunque per la propria strada.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *