Breaking News Italia ed Europa — 02 ottobre 2012
Roma: concesso un visto per motivi umanitari ad un peruviano di 106 anni

Una storia singolare quella di un peruviano in Italia da 12 anni clandestinamente. Singolare non per il suo status,  ma per la veneranda età che lo rende probabilmente il clandestino più vecchio del mondo.
Arcenio Cobba Balcazar,  peruviano che nato nel 1904 ha compiuto quest’anno  106 anni,  era arrivato  a Roma nel 2000, con un visto provvisorio e con lo scopo di far visita alla figlia che non vedeva da anni.

Dopo alcuni accertamenti di routine effettuati qualche tempo fa,  la polizia ha scoperto che il centenario non aveva i documenti in regola; in questo caso la legge parla chiaro:  espulsione. 

Ma per fortuna la legge ha anche un volto umano e, soprattutto chiude un occhio con chi veramente ne ha bisogno e non con chi, la cronaca nostrana ci ha abituati, dovrebbe scontare fino all’ultimo giorno di pena.

Arcenio, quindi potrà proseguire la sua lunga “vacanza”con la figlia, visto che ora gli è stato concesso un visto per “motivi umanitari” dall’Ufficio Immigrazione della Questura capitolina.

La decisione di concedere all’anziano immigrato un permesso di soggiorno o di procedere invece al suo allontanamento dal Paese è stata  sotto il profilo tecnico,  molto difficile da prendere.  Alla fine però valutata la veneranda età dell’uomo e il suo desiderio naturale di restare con i propri cari gli è stato concesso  un permesso di soggiorno che lo rende a tutti gli effetti regolare.

 

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *