Breaking News — 08 agosto 2010

Tulancingo, città dello stato di Hidalgo. Nata prematura,  e  in uno stato di morte apparente,  che ha ingannato un medico locale , una bambina messicana  in tre giorni è nata, è morta e poi è “risorta” per poi morire  per davvero.  La triste vicenda che ora vede il medico messicano sotto inchiesta ha dell’incredibile. Alla veglia funebre infatti i genitori della neonata  sono stati attirati da un rumore che proveniva dalla bara, un rumore e un lamento. Aperta la cassa la scoperta: la piccola era viva, in pessime condizioni, ma viva. La neonata è stata poi  portata d’urgenza all’ospedale per morire poco dopo per asfissia secondo quanto riferito dal procuratore Jose Rodriguez.

fonte foto: internet (http://www.tuscumbiachurchofchrist.org/flags/mexico.png)

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(1) Reader Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *