Cuba: La Habana sta affrontando una grave crisi d’acqua potabile

IT) La capitale Cubana sta affrontando la peggior crisi idrica degl’ultimi 50 anni.  Le cause del deficit d’acqua potabile,  sarebbero dovute  ad una siccità che si protrae da due anni e dalla situazione precaria degli acquedotti,  dove il 70% dei 3.158 km di tubature, sarebbero in pessime condizioni.

ESP) La capital cubana está afrontando la peor crisis hídrica de los últimos 50 años.  Las causas del déficit de agua potable, serían debidas a una sequía que se prolonga hace dos años y de la situación precaria de los acueductos, dónde el 70% de los3.158 km de cañerías, estarían en pésimas condiciones.

fonte foto:CNN

La capitale Cubana sta affrontando un duro periodo in fatto di approvigionamento del bene primo, l’acqua.  Le cause del deficit d’acqua potabile,  sarebbero dovute  ad una siccità che si protrae da due anni e dalla situazione precaria degli acquedotti,  dove il 70% dei 3.158 km di tubature, sarebbero in pessime condizioni. Altri  fattori  importanti  che causano il deficit idrico nella capitale cubana , secondo il quotidiano online Granma,  sarebbero  la grande dispendiosità causata dalla mancanza di una cultura volta al risparmio da parte della popolazione locale, o i grandi “dilapidatori”, come lo stesso granma definisce,  tra i quali  il centro turistico Marina Hemingway o il Palazzo delle Convenzioni, posto abituale di celebrazione di grandi eventi e congressi.

A subire  le conseguenze di tale deficit, si calcola, sarebbero la metà dei cittadini “habaneri” , e si presume che circa 100,000 persone siano costrette a ricevere acqua solamente attraverso camion cisterna, causando un alto costo per la depressa economia nazionale.

La fornitura di acqua nella capitale sta affrontando la situazione più critica dell’ultimo mezzo secolo, la quale potrebbe aggravarsi ancor più, se non arrivano gli attesi acquazzoni di maggio e giugno, dove solitamente si registrano maggiori precipitazioni.

Si calcola che il deficit idrico sia di 519,307  metri cubi giornalieri.  Per fare di fronte a questa crisi, il Governo cubano ha destinato una somma ingente  non quantificata,  per  un piano che prevede  14 opere da eseguirsi entro questo anno,  per la riabilitazione, adeguamento e la costruzione di nuovi acquedotti e sistemi di riserva idrica.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(1) Reader Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *