La fine del mondo è “temporaneamente” rimandata

IT) Il predicatore Harold Camping, aveva predetto che il 21 maggio di quest’anno sarebbe stato il giorno dell’apocalisse. Sembrerebbe che la fine del mondo sia temporaneamente rimandata.

ESP) El predicador Harold Camping, predijo que el 21 mayo de este año habría sido el día del apocalipsis. Parecería que el fin del mundo esté temporalmente suspendido.

Doveva essere l’annunciata fine del mondo. Una delle tante proclamate, la cui data cambia a seconda dei complessi calcoli matematici fatti dal profeta di turno prendendo ad esame alcuni passi contenuti nei Sacri Testi e fondendoli con il calendario lunare e gregoriano.

Cose serie quindi… Il predicatore, l’89enne Harold Camping, aveva individuato il 21 Maggio 2011 come il giorno dell’Apocalisse, in cui il Sole non sarebbe tornato a splendere.

E infatti, eccoci qua, reduci da altre giornate di un quantomai scoppiettante astro, ad illuminare la nostra giornata, al lago, in montagna, al mare o in città.

il predicatore Harold Camping, non nuovo a questi annunci-bufala. fote foto: wikipedia

Il predicatore miliardario, snobba i tanti insuccessi raccolti e fa leva sull’ignoranza e sulla paura della gente, per marcare un territorio fatto di biglietti verdi più che di convinzioni religiose.

La religione, al giorno d’oggi continua ad essere in alcuni contesti una spina nel fianco dell’umanità. A fianco di tanti buoni intenti, crea delle distanze, dei fondamentalismi che ledono l’integrità dell’uomo libero e lo costringono ad anteporre  dogmi di redenzione ai valori di pace universali. Tali valori infatti, possono esprimersi maggiormente attraverso posizioni relativistiche rispetto a quelle “assolute” che per definizione sottendono una inconciliabilà con altre.

In questi anni Harold si è costruito una posizione economica di tutto rispetto e si è radicato nei meandri incerti, colmi di superstizioni, fede e tradizioni del popolo americano, attraverso le frequenze della Family Radio.

Ed ecco allora che, preannunciata la fine del mondo, quel che è avvenuto a 24 ore di distanza a Joplin nel Missouri, è subito stato ricollegato alla fine del mondo preannunciata e poco importa se erano già passate 24 ore dalla profezia e se i tornado, in fin dei conti, si sono sempre verificati.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

L'autore, Luca Sterza, ama viaggiare, conoscere e condividere le mille e più sfaccettature della realtà. Racconto nella totale indipendenza, un mix di attualità, scienza, rispetto dell’ambiente, progresso e tradizioni. La mia penna va sempre e comunque per la propria strada.

(0) Readers Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>