La disfatta del socialismo e dei socialisti in Venezuela

Esiste ancora il socialismo come forma meno radicale del comunismo, adattabile ad una società moderna? Esiste o 

Purtroppo nella storia del Venezuela vi è sempre meno traccia del socialismo reale. Anzi, nel socialismo dichiarato sguazzano interessi e danari capitalisti, proprio quella moneta che Nicolas Maduro dichiara di voler contrastare.

E permettere un piccolo preambolo prima che segua nel raccontarvi una vicenda di corruzione (l’ennesima), interessi, dove saltano delle teste, si fà piazza pulita e si ricomincia. Ma forse ricominciare non è ripulire e forse chi ricomincia non è così tanto pulite dal poter ripulire.

Per questo se per contrastare il male si producono corruzione, impoverimento, ed indebitamento allora si creano i presupposti per identificare in quella stessa alternativa sociale la causa della precarietà e accerchiarla di rancore. Il socialismo venezuelano, ossia l’eredità chavista non sarà ricordato dalla storia nel migliore dei modi. E’ una sofferta eutanasia iniettata ad un sistema morente. 

E Maduro, che lotta contro il “grande male” dell’egemonia tirannica e dispotica del governo USA, dovrebbe presentarsi alla tv senza ballare una salsa come se andasse tutto bene. Dovrebbe essere umile e chiedere scusa, ammettendo quanto sia difficile tentare di opporsi ad una economia ricca ma ingiusta.

E questo soprattutto perché la società, il popolo, ha la memoria corta, si scorda rapidamente del passato e delle stesse emozioni che l’hanno trainato, tra mille proteste, al potere. I fatti storici col tempo assumeranno nelle menti dei più giovani mere leggende non più vissute personalmente e quindi sbiadite ed insapori. La fame, i debiti, la bassa qualità della vita e la mancanza di prospettive cambierà la percezione ed il malcontento alimenterà nelle masse un sentiment generale disfattista. 

Sebbene i migliori progetti siano quasi sempre quelli a lungo termine, quasi nessuno, in un contesto pubblico dove vige la legge dell’acquisto dei consensi, degli spot elettorali e delle menzogne mediatiche per guadagnare voti, ha il tempo a disposizione per sviluppare un programma serio e portarlo a termine per vederne i frutti. I politici vivono di menzogne alla giornata. E tra i media, la parola data e il tema del giorno ha una valenza di poche ore o pochi giorni. Poi cade nell’oblio. Miracoli della popolarità e delle breaking news. Che appassiscono. Un mondo dove il presente è talmente sottile e legato al passato che è quasi diventato una percezione inafferrabile, 

Il tempo é un anestetico potente. E niente come le delusioni del presente e un futuro poco roseo  possono distruggere ideale.

La sinistra socialista sembra non aver capito come modellare gli ingranaggi politici del mondo moderno tenendo fede ai propri ideali. Non è colpa del socialismo, è colpa dei socialisti. Siano essi politici o meno. E Maduro è la conseguenza di chi non ha una ricetta, una dote precisa e una idea chiara.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

L’autore, ama viaggiare, conoscere e condividere le mille e più sfaccettature della realtà. Racconto nella totale indipendenza, un mix di attualità, scienza, rispetto dell’ambiente, progresso e tradizioni. La mia penna va sempre e comunque per la propria strada.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *