“Irene” apre la stagione degli uragani

IT) Con raffiche di vento che per ora superano i 120km orari, l’uragano Irene apre la stagione degli uragani. L’occhio del ciclone al momento si trova a 165km da Punta Cana, (Repubblica Dominicana).
ESP) Con ráfagas de viento que por ahora superan los 120km horarios, el huracán Irene abre la estación de los huracanes. El ojo del ciclón al momento se encuentra a 165km de Punta Cana, (República dominicana).

Uragano irene. Fonte foto Internet.

L’America centrale in queste ore è in allarme per il passaggio del primo uragano della stagione: Irene.

Con raffiche di vento che superano i 120km orari, l’occhio del ciclone al momento si trova a 165km da Punta Cana,( Repubblica Dominicana) dove è previsto che arrivi nelle prossime ore. Il passaggio dell’ uragano non  risparmierà neppure la già  martoriata Haiti e le isole vergini.

Secondo gli esperti il culmine del ciclone è previsto tra questo giovedì e sabato, e nella sua massima espressione colpirà le Bahamas  le Turks e Caicos.

In questo momento con mare forza 6 e onde fino a 7 metri di altezza, il primo uragano della stagione potrebbe poi arrivare a colpire in modo davvero devastante tra il weekend e i primi giorni della prossima settimana anche gli Stati Uniti d’America orientali, dalla Florida al Maine, lungo tutta l’East Coast.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *