Ipotesi sulla chiusura dell’Ambasciata Italia a Santo Domingo – parte seconda –

Leggendo ogni intervista, dichiarazione, comunicato, commento sono arrivato alla conclusione che sulla chiusura dell’Ambasciata si è detto tutto o niente. La comunità di italiani cerca risposte pratiche mentre il resto è tutto un teorizzare in divenire e che sovente non porta a nulla. Si, lo sò bene, ho appena descritto la politica democratica nella sua essenza. Discutere, discutere, discutere… e nel frattempo mangiare a più non posso nel grande bancale offerto.

Si parla addirittura in un articolo in rete (link 1) di cui ovviamente non possiamo che prendere atto senza sufficienti elementi per testarne la veridicità e in cui si citano i rapporti tra Frattini, Olivieri (ex ambasciatore italiano in RD), Tulliani e Fini e si riconducono ad un grande magna magna, consenso assenso, di visti venduti a peso d’oro e via in un paradiso caraibico in cui le condanne vengono meno e la latitanza cade sovente nell’oblio proprio per relazioni di fiducia ed amicizia tra i vari personaggi citati. (thisiscuba.net si discosta da ogni responsabilità del pezzo citato)

Oppure ecco il concetto teorico, low cost del sottosegretario agli Affari esteri, Mario Giro (link2) che parla di “diplomatici laptop“, sulla base dell’impossibilità di mantenere i costi del vecchio concetto oramai superato dell’Ambasciata e costi annessi. Quindi nel futuro, ormai presente preannunciato, vi sarà la figura  dell’incaricato d’affari, altro nominativo che sta per Ambasciatore, solo che la sede fisica dell’amministrazione economica sarà Panama.

Pare accertato più che per mancata negazione e conseguente deduzione, più che per ammissione diretta della Farnesina, del traffico di visto di cui si sono accorti le autorità spagnole.

Insomma, agli errori altrui ecco che è il popolo italiano, l’onesto popolo italiano ad essere chiamato in causa. Leggo un commento al mio precedente articolo in materia e rimango scioccato per tanta ignoranza che decido di pubblicarlo. Il genio che ha commentato la vicenda dell’Ambasciata chiusa, gestore del sito “Fabtravel”, scrive:

 I TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA SONO QUESTI. quando prima delle elezioni vi raccontano dei tagli e voi li votate, prendetevela con voi stessi. L’ambasciata NON E’ UN DIRITTO (anche perche’ all’estero non si pagano le tasse) , nessuno ti obbliga a vivere a santo domingo. Poi, visto che a santo domingo una grande percentuale ha problemi con la legge italiana…… hanno fatto bene a chiudere

Un insieme di mancanza di logica, pochezza mentale, mancata conoscenza, insulti e pregiudizi che ci fanno riflettere sulla pochezza di certi connazionali.

Il giorno 14 e 15 aprile siamo rispettivamente a chiedere e rinnovare l’invito di fornirci chiare spiegazioni all’unica mail che troviamo sul sito ufficiale dell’ambasciata Italiana di Panama, che cura al momento anche gli interessi degli italiani in Santo Domingo.

Oggi è il 4 Maggio e non abbiamo ricevuto alcuna risposta così come abbiamo saputo non hanno ricevuto risposta molte altre persone che hanno chiesto chiarimenti precisi:

Gentile Ambasciata d’Italia in Panama,

siamo a rinnovarvi l’invito di collaborare nella stesura delle  informazioni che verranno pubblicate per cercare di fare chiarezza su ciò che sta apportando non pochi disagi ad un ingente numero di italiani.
Vi abbiamo inviato una mail alcuni giorni fa e non abbiamo ricevuto alcuna risposta. L’indirizzo è l’unico visibile sulla pagina internet e pertanto riteniamo venga visualizzato giornalmente. 
Sarebbe almeno importante capire:
1) cosa ha determinato la chiusura dell’Ambasciata d’Italia in Santo Domingo?
2) quali sono i motivi che hanno determinato la scelta dell’Ambasciata in Santo Domingo piuttosto che in un’altra nazione con minor numero di Italiani interessati?
3) Perché non si è decisa la chiusura dell’Ambasciata solo in seguito all’attivazione da parte della vostra sede di tutte le problematiche al fine di colmare le problematiche che si stanno registrando in questo periodo?
4) Quali sono le decisioni prese per fronteggiare il prossimo futuro e l’organizzazione che si intende dare a chi necessita del vostro aiuto?
Cordiali Saluti
This Is Cuba Staff

Cerchiamo poi ovunque in internet, nei motori di ricerca e negli stessi archivi de “il Fatto Quotidiano” l’articolo del 29 Giugno “S. DOMINGO, L’AMBASCIATA CHIUSA E LO STRANO TRAFFICO DEI VISTI“. Scomparso. Nessuna traccia. Il pezzo dei due autori Alessio Schiesari e Thomas Mackinson parlava proprio del presunto traffico di visti alla base della chiusura dell’Ambasciata e di una situazione difficilmente sanabile. Versione che cozza contro quella ufficiale che parla di risparmi per oltre 11 milioni di euro e dovuti come conseguenza della DECADENZA, come a noi piace tradurre in parole chiare il termine spending review.

Infine, ultimo in ordine temporale, il concorso indetto per un posto di lavoro per lavori di segreteria. Il colloquio c’è stato, come ci hanno segnalato fonti italiane certe, ma gli esiti non si riescono a reperire. Nessuna pubblicazione del “vincitore/trice” e le chiamate continuano ad andare a vuoto.

Com’è possibile tutto questo caro Presidente del Consiglio Matteo Renzi? E’ questa il tuo concetto di Italia riformata e rilanciata?

link1

link 2

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

L'autore, ama viaggiare, conoscere e condividere le mille e più sfaccettature della realtà. Racconto nella totale indipendenza, un mix di attualità, scienza, rispetto dell’ambiente, progresso e tradizioni. La mia penna va sempre e comunque per la propria strada.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *