Incredibile destino: donna colombiana muore colpita da un fulmine dentro la propria casa

IT: Cartagena, Colombia: Una donna,  Neidyn del Carmen Barrios Peña, è stata vittima di una fatalità che ha dell’incredibile. Giovedì sera scorso,  la donna era per strada quando all’improvviso è iniziato  un forte acquazzone. Riparandosi tra le proprie mura domestiche, apparentemente sicure, ha trovato la morte.

ESP: Cartagena, Colombia: Una mujer, Neidyn de la Carmen Barrios Peña, ha sido víctima de una fatalidad que es increíble. Jueves pasado, por la tarde , la mujer era por calle cuando de improviso a iniciado un fuerte chubasco. Amparándose entre las paredes de su casa, aparentemente seguras, ha encontrado la muerte.


Fonte foto: www.elespacio.com.co

Una donna colombiana,  Neidyn del Carmen Barrios Peña, che viveva a Cartagena  è stata vittima di una fatalità che ha dell’incredibile. Giovedì sera scorso,  la donna era per strada quando all’improvviso è iniziato  un forte acquazzone. Riparatasi tra le proprie mura domestiche, apparentemente sicure, ha invece trovato la morte.

Secondo i vicini, Neidyn del Carmen Barrios Peña, ha ricevuto una forte scarica elettrica tramite un fulmine che ha scaricato tutta la propria energia sulla casa della sfortunata vicina, la quale sembrerebbe che fosse stata appoggiata proprio in quel momento alla parete della cucina.

Tutti abbiamo visto quando è caduto il fulmine sulla casa, commentano unanimi i vicini,  non c’era luce a causa del forte acquazzone ma in quel momento la luce c’era ed abbiamo visto cosa è successo”.

La povera signora è stata poi trasportata all’ospedale Locale  di Marialabaja, dove i medici hanno solamente potuto constatare  l’avvenuta morte avvenuta per la forte scarica di energia che le ha irrimediabilmente danneggiato il cuore.



fonte foto granma

A Cuba invece, Il cattivo tempo sviluppatosi  nella zona orientale di Santiago a causa della tormenta tropicale Emily, ha provocato seri danni a case  strade al servizio elettrico e  ad alcune  industrie locali. Le precipitazioni, come riporta il quotidiano online “granma” hanno superato i 200 millimetri in meno di 24 ore.

Lázaro Expósito Canto presidente del consiglio di difesa provinciale ha dichiarato che la crescita dei fiumi provenienti dalla Sierra Maestra ha danneggiato sette cantieri statali ancora aperti, e vari ponti, messi a dura prova quest’ultimi, anche dai precedenti cicloni stagionali.

In una zona vicino al fiume  “Catívar” si sono registrati i danni maggiori,  colpendo anche le arterie stradali lasciando  dei seri danni. Le previsioni secondo Il Centro di Meteorologia locale rimangono instabili, e quindi verrà mantenuta nelle prossime ore una  stretta vigilanza idro-meteorologica, per scongiurare il rischio di inondazioni.

Un precedente storico importante a riguardo del maltempo dove  Cuba ha dimostrato l’organizzazione e la bravura  della propria “protezione civile risale al 1998 quando al passaggio di quattro devastanti cicloni che causarono svariati miliardi dollari di danni, devastando in certi punti tutto il devastabile, si registrarono nell’isola caraibica  pochissime vittime a testimonianza dell’eccellente prevenzione attuata.



 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(1) Reader Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *