Incidente con i fuochi d’artificio a Cuba: 22 feriti

Capodanno è alle porte ed iniziano i primi incidenti con i fuochi d’artificio. Questa volta in una cittadina cubana, Remedios,  splendida ed affascinante proprio per l’aspetto di tranquillità ed ordine che emana. La vita si dirama dalla piazza principale e si delinea in un ripetersi quotidiano delle attività locali caratteristiche. Non tra le mete privilegiate dei percorsi di massa di turisti, pronti a godersi i canoni quindici giorni tra resort di Varadero o Cayo Coco ed architettura dell’Havana, Santiago e Santa Clara, Remedios ha celebrato la Parranda, caratteristica festa popolare di tradizione centenaria del luogo, dove si sfidano e si contendono la vittoria i due barrii El Salvador e El Carmen.

 

Parrandas de Remedios, Cuba

 

 La festa d’importanza nazionale, folcloristica e storica, si ripete dal 1820. Questo 24 di Dicembre purtroppo un imprecisato inconveniente nei fuochi pirotecnici ha provocato un bilancio di 22 ustionati gravi, alcuni di essi in gravissime condizioni, tra cui un bimbo di 6 anni ed altri di età compresa tra 11 e 15 anni. Gli ospedali locali al momento non hanno diramato ulteriori notizie. 

Attendiamo immancabile tra pochi giorni il bollettino di morti e feriti per uso non consono di fuochi artificiali, perlopiù non autorizzati e di produzione artigianale. La chimica è mestiere che non prevede alcuna percentuale di dilettantismo, ma soprattutto al sud Italia sembra che la moda di ferirsi per brindare al nuovo anno con una ustione, non passi mai di moda.

 

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

L'autore, ama viaggiare, conoscere e condividere le mille e più sfaccettature della realtà. Racconto nella totale indipendenza, un mix di attualità, scienza, rispetto dell’ambiente, progresso e tradizioni. La mia penna va sempre e comunque per la propria strada.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *