Breaking News U.S.A & America Latina — 24 novembre 2012
Il successo di Eliades Ochoa: da Buena Vista Social Club al successo ai “Latin Grammy 2012”

Uno dei grandi della musica cubana. Nome completo: Ochoa Bustamante, Eliades. Da protagonista del film ed omonimo disco Buena Vista Social Club, a vincitore appena qualche giorno fà di un premio ai Grammy Latino 2012, manifestazione svoltasi lo scorso 15 Novembre per il miglior album “tropical tradicional” con il lavoro “Un bolero para ti“.La manifestazione si è svolta al Mandalay Bay-Hotel & Casino, di Las Vegas, Nevada.

Una carriera artistica fatta di grandissimi successi, quella dell’artista nato il 22 Giugno 1946 a Songo la Maya, una località in provincia di Santiago di Cuba. Chitarrista di talento, cantante e direttore del Cuarteto Patria.

E’ proprio per le strade di Santiago, che si esibisce con lo strumento a corde che impugna ad appena cinque anni e con il quale non ha mai smesso di esprimersi e trasmettere emozioni. Un amore per la propria città, che l’ha portato alla radio locale sino alle esibizioni  nella Casa de la Trova di Santiago per poi passare al Cuarteto Patria che l’ha portato da un lato ad estendere i propri orizzonti toccando Messico, Stati Uniti ed Europa e dall’altro ampliando il proprio repertorio iniziale costituito da tradizionale musica guajira campesina e dondendo bolero e criolla con il son montuno e la guaracha.

Nel 1997 tocca il massimo del proprio livello di notorietà partecipando al progetto Buena Vista Social Club. Da allora un grande e continuo trionfo in prestigiosi teatri mondiali a rappresentare un simbolo ed un’icona della musica e della cultura tradizionale cubana.

 

 

 

 

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

L'autore, ama viaggiare, conoscere e condividere le mille e più sfaccettature della realtà. Racconto nella totale indipendenza, un mix di attualità, scienza, rispetto dell’ambiente, progresso e tradizioni. La mia penna va sempre e comunque per la propria strada.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *