Heberprot-P®: L’innovazione medica cubana nel trattamento del piede del diabetico

ESP: La diabetes, patología que golpea en el mundo más de 300 millones de personas, es responsable de muchas complicaciones. Entre las más graves las úlceras a las extremidades inferiores del cuerpo que, por infección, pueden llevar a la amputación. El fármaco cubano Heberprot-P es una gran posibilidad de cura para reducir estas desagradables intervenciones quirúrgicas en el paciente. Otro grande paso de la medicina y la búsqueda cubana.

Cuba è un in salute in fatto di…salute. Un altro successo che può realmente cambiare la vita a milioni di diabetici nel mondo. Un’altra conquista della ricerca cubana. E quando si pensa a Cuba si pensa ad una piccola nazione dove i miracoli (quelli reali quanto concreti) sono all’ordine del giorno. Successi che non sono riconosciuti dai fanatici detrattori. Ma sta di fatto che ancora una volta è da Cuba che affiora dalla ricerca, dalla volontà di imprimere un’altra impronta in questo percorso rivoluzionario ad ostacoli, un farmaco che aiuta tutti a prescindere dal loro credo politico o dalle divisioni arbitrarie e ridicole.

Il farmaco si chiama Heberprot-P® ed è una vera e propria innovazione. Utilizzato per il trattamento delle ulcere del piede diabetico, quando si presentano in uno stato avanzato e grave.

Sovente gli alti livelli di glucosio associati ad una delle patologie sempre più diffuse al mondo. In talune situazioni si sviluppa una neuropatia o un’arteriopatia che va a ledere l’integrità stessa del o di entrambi gli arti inferiori. Tale lesione stenta a guarire e cicatrizzare e la pelle si apre con l’alto rischio di portare ad un’infezione incontenibile. E’ a questo punto che per salvaguardare la vita dell’assistito si deve intervenire con l’amputazione.

Ed è proprio in questi casi, tutt’altro che rari che interviene il farmaco, prodotto che contiene del fattore di crescita dell’epidermide o dell’epitelio (EGF, dall’inglese Epidermal Growth Factor) come principio attivo e che va applicato attraverso infiltrazione all’interno della lesione direttamente dal sito in cui si apre la lesione, conseguenza del diabete mellito.

Questi fattori di crescita che permettono di regolare la crescita, la replicazione e la differenziazione cellulare sono stati inseriti in tale contesto di ricerca a partire dai primi anni, quando partì un programma di ricerca nel centro di biotecnologia e d ingegneria genetica dell’Havana sino a quando si sono visti i positivi effetti biologici sulle ulcere di questo tipo.

Julio Baldomero Hernández, il vicedirettore dei testi clinici del Centro di biotecnologia ed ingegneria genetica (CIGB) ha illustrato che il farmaco è stato utilizzato da duemila pazienti cubani resistenti ad ogni altro tipo di trattamento e con ulcere complesse. Il 50% di questi avrebbe dovuto subire una amputazione, ma solo nel 5% dei casi è stato necessario, mentre negli altri il farmaco ha mostrato tutte le proprie attività terapeutiche, mostrando inoltre un notevole profilo in termini di sicurezza e con una efficacia superiore al 90%.

Ora da Cuba il farmaco, registrato nel 2006, inizia ad estendere i propri orizzonti. Superate le fasi I, II e IIi degli studi preclinici e i successivi studi clinici, ha già permesso di curare altre migliaia di pazienti nell’area latino americana, in Angola, in Vietnam. Studi dimostrativi sono stati condotti anche in Spagna e Francia e a breve si estenderanno in Russia ed in Cina.

Essendo il diabete una patologia che colpisce oltre 300 milioni di persone, ci si aspetta che il farmaco venga introdotto in tutti i Paesi quale valida cura farmacologica per ridurre complicazioni gravi quale per l’appunto le lesioni agli arti inferiori.

 

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

L'autore, ama viaggiare, conoscere e condividere le mille e più sfaccettature della realtà. Racconto nella totale indipendenza, un mix di attualità, scienza, rispetto dell’ambiente, progresso e tradizioni. La mia penna va sempre e comunque per la propria strada.

(1) Reader Comment

  1. vortei comprare questo farmaco…..non rirsco a guarire il mio piede diabetico…. chiedo aiuto …antonio 3389506560 saluti ..italia portoscuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *