Ginevra: auspicata depenalizzazione dell’uso delle droghe

Fonte foto: internet

La “commissione  globale delle politiche sulla droga” nella quale figurano  anche gli  ex presidenti latinoamericani Fernando Henrique Cardoso ( Brasile 1995-2002) , César Gaviria ( Colombia 1990-1994), Ernesto Zedillo( Messico1994-2000), ha  auspicato ieri in una riunione a Ginevra,  che venga   depenalizzato l’uso delle droghe, ritenendo che la politica repressiva messa in atto nel mondo, per  contrastare  l’uso degli stupefacenti è stata  un fallimento.

César Gaviria che fu  anche segretario generale dell’ OEA ( Organización de Estados Americanos) dal 1994 al 2004 ha affermato  in un intervista rilasciata ad APF,   “che per contrastare questa piaga dilagante  bisogna colpire i cartelli della droga e non  i consumatori, che debbono essere considerati dei veri e propri malati e non criminali”.

Senza educazione ed informazione,  secondo l’ex presidente brasiliano Cardoso, nessuna politica antidroga potrà funzionare e ricalcando il concetto del suo omologo colombiano Gaviria ha  affermato che il narcodipendente deve essere considerato un malato e quindi gli si deve offrire la salute.

La proposta  auspicata  dalla commissione,  vorrebbe anche una regolarizzazione della droga in termini similari a quelli del tabacco e dell’ alcool,  offrendo a chi ne fa uso trattamenti medici , prevenendo in questo modo  il danno sociale e quello  individuale.

Tra i vari partecipanti illustri  a questa riunione,  che tra l’altro ne celebra anche la nascita, vi sono stati anche l’ex rappresentante per la politica estera europea Javier Solana, l’ex alto commissario dell’ONU per i rifugiati Thorvald Stoltenberg, gli   scrittori Carlos Fuentes e Mario Vargas Llosa.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *