Breaking News — 16 dicembre 2010
Fidel Castro s’interroga sulle armi nucleari in Sudafrica

fonte foto: internet.

ESP: Se está desarrollando a Pretoria el 17° festival de la juventud y el estudiante. En esta ocasión Fidel Castro lanza una advertencia sobre las presuntas armas nucleares que los Estados Unidos les habrían dado a los racistas de el aparteid y que no se sabría que fin habrían hecho.

Durante il 17esimo festival mondiale  della gioventù  e degli studenti che si sta svolgendo a Pretoria (Sudafrica) che vede riuniti circa 15.000 giovani da 140 paesi, l’ex presidente cubano Fidel Castro,  ha esortato tramite un messaggio inviato alla delegazione cubana presente al festival , di  far luce sulla fine delle armi nucleari che secondo Castro,  gli Stati Uniti avrebbero fornito al regime dell’ apartheid.

Chiarire, investigare  e denunciare tali fatti” afferma nel messaggio, “sarebbe rendere un gran servizio in questo momento al mondo intero”.

Sempre nel messaggio Castro, afferma che i razzisti dell’ apartheid  erano quasi arrivati al punto di usare le armi nucleari,  contro le truppe cubane e angolane durante la guerra in Angola  (1975 a 2002) dopo la vittoria di  Cuito Cuanavale,  importante battaglia avvenuta nel  1987/88 e vinta dalla FAPLA, insieme agli internazionalisti cubani e namibi, contro il regime dell’apartheid . A tal riguardo il lider maximo invita ad interrogarsi  su cosa sarebbe successo se avessero utilizzato tali armi contro i soldati,  quali sarebbero state le reazioni internazionali, e come avrebbe reagito all’epoca dei presunti fatti l’URSS.

Il festival mondiale  della gioventù  e degli studenti è organizzato dalla Federación Mundial de la Juventud Democrática (FMJD) assieme alla Unión Internacional de Estudiantes. Il primo incontro fu ospitato nel 1947  a Praga (Cecoslovacchia), ed ha visto Cuba organizzatrice nel 1978 e nel 1997.

La delegazione cubana presente al festival di Pretoria  è  composta da 265 rappresentanti provenienti da tutta l’isola, e fra loro vi sono anche gli studenti stranieri che studiano a Cuba con borse di studio,  a testimonianza questo,   del noto  spirito internazionalista cubano.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(1) Reader Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *