Cuba: un Daiquirí da record  per festeggiare il Floridita e Ernest Hemingway

Se in queste ore state partendo per Cuba, oppure già vi trovate sul luogo, non potete non passare al bar-ristorante Floridita. Nel locale capitolino  è stato creato il  “cocktail extralarge” per eccellenza,  che aspira ad entrare nei guinness dei primati.

Si tratta del  Daiquirí più grande al mondo, miscelato per festeggiare il  195esimo del locale cubano e per commemorare  la nascita di uno dei suoi clienti più importanti e  famosi: lo scrittore americano  Ernest Hemingway.  Ernest Hemingway nato il 21 luglio 1899, amava particolarmente soggiornare a la Habana e con la sua celebre frase regalò  “l’immortalità”  non solo a due cocktail,  ma anche a due locali della capitale cubana. Lo scrittore americano che tutt’oggi rimane tra i  più apprezzati al mondo disse:  “il mio Mojito alla Bodeguita e il mio  Daiquiri al Floridita”. La Bodeguita del Medio famosissima per il suo Cocktail principe il Cubalibre si trova  in calle Empedrado, mentre il Floriidita in Calle Obispo.

Al Floridita è stato creato un Daiquiri da record. Fonte foto: http://www.juventudrebelde.cu/

Il daiquiri che fosse buono già si sapeva, la cosa straordinaria che sicuramente lo scrittore americano apprezzerebbe sono le dimensioni, rese possibili da un artigiano del luogo il quale ha creato un bicchiere enorme, con una capacità contenitiva strabiliante: 275 litri. Non ultima,  la bravura di 10 baristi,  che supportati da 10 frullatori  hanno riempito l’enorme coppa  con  oltre  80 bottiglie di  ron Havana Club Añejo tres años, 30kg di zucchero, 30 litri di limone,10 litri di maraschino e più di di 200kg di ghiaccio tritato.

L’enorme bicchiere una volta bevuto sarà ospitato in una delle sale del bar-ristorante oppure collocato al museo del rum, nella capitale habanera.

Il Floridita nacque il 6 giugno del 1817, e attualmente come fa saper il quotidiano on-line Juventud rebelde, vi lavorano 55 persone, tra i quali 2 vincitori del concorso Habanosommelier internacional. Nel 1953 la rivista americana Esquire lo incluse  tra i 7 bar più famosi al mondo, cosa che probabilmente è rimasta invariata nel tempo.

Se degustando un buon daiquiri o mangiando un squisito piatto di mariscos incontrerete un personaggio famoso, state tranquilli, non è poi cosa strana. Al Floridita  sono passati innumerevoli personaggi celebri  tra i quali Paco Rabanne, Naomi Campbell, Matt Dillon, Kate Mosse, Dany Glober, Jack Nicholson, Fito Páez e Jean Paul Belmondo.

La ricetta per preparare un fresco e squisito Daiquirí anche se non da guinnes è la seguente:

Ingredienti:

Zucchero bianco – Azúcar blanca

Ghiaccio tritato – Hielo picado

 Succo di Limone – Zumo de Limón

 Liquore Maraschino  – Licor Marrasquino

 Ron bianco – Ron blanco

Preparazione: Si aggiungono nel bicchiere del frullatore tutti gli ingredienti eccetto il Maraschino (una cucchiaiata di zucchero, ghiaccio tritato, succo di un limone e 2/3  di rum bianco) . Si frulla intensamente il tutto fino a formare il cocktail. Frullato per bene , si serve il contenuto in una coppa  da cocktail ben gelata e solamente ora si possono aggiungere 5 gocce di Maraschino. Si serve aggiungendo due cannucce brevi.

[ESP]: Preparación: Se añaden todos los ingredientes (una cucharada de azúcar, hielo picado, zumo de un limón y 2/3 parte de ron blanco), excepto el Marrasquino, en el vaso de la licuadora y se licua todo intensamente hasta formar el hielo frapé. Finalmente, el contenido se sirve en una copa de cóctel de boca ancha bien helada, se le agrega las 5 gotas de Marrasquino y se presenta con una o dos pajitas cortas.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *