Cuba: Si conclude oggi la XXX edizione della Fiera Internazionale dell’Havana (FIHAV)

ESPEl vicepresidente cubano del Consejo de Ministros Ricardo Cabrisas destacó aquí que la XXX Feria Internacional de La Habana (Fihav 2012) es la mayor de la última década, al contar con expositores de 67 países.  La XXX edición de la Feria Internacional de La Habana FIHAV 2012, considerada la principal bolsa comercial de Cuba, ha visto la partecipacion de unos 3.000 empresarios de 62 países. El año pasado Fihav cerró con la firma de contratos por más de 300 millones de dólares.

 

Si conclude oggi la trentesima edizione della Feria Internacional de La Habana FIHAV 2012, la vetrina commerciale più importante del panorama cubano. I numeri parlano chiaro e ne testimoniano l’importanza: oltre 3000 aziende partecipanti, da 62 differenti Paesi (la Spagna è la nazione più rappresentata) lo scorso anno hanno stipulato contratti per oltre 300 milioni di dollari.

ExpoCuba, si estende con 18 padiglioni dedicati in un’area di oltre 16mila metri quadri.

Nonostante la crisi economica mondiale, il Ministro cubano Rodrigo Malmierca ha sottolineato che nonostante il contesto di crisi mondiale in cui si svolge la Fiera, nell’edizione appena conclusasi si è registrato un incremento della partecipazione mondiale. Dopo la Spagna, sono  l’Italia ed il Venezuela i partner commerciali maggiormente presenti.

In questa fiera importante la presenza della casa farmaceutica cubana Labiofam che ha presentato il prodotto top della serie omeopatica, l’ormai famosissimo Vidatox 30CH.

L’impresa mista Brascuba S.S. ha presentato il nuovo sigaro, il Cohiba Predilecto, un prodotto che punta ad entrare in modo massiccio nel mercato mondiale per le caratteristiche che voltano verso finezza ed elegante, con una composizione, come ha spiegato Otto Pineda Pérez, di una base mista di tabaccio biondo e nero, una combinazione unica la mondo e caratteristica su cui l’azienda punta moltissimo. L’azienda vanta nel proprio portafoglio i marchi Popular, H. Upmann, Monterrey, Vega, Hollywood, H. Upmann Selecto, Lucky Strike y Cohiba.

Altro importante accordo è stato stipulato con al compagnia brasiliana Compañía de Obras e Infraestructurasde Brasil (COI), controllata della multinazionale Odebrecht, che ha definito il controllo in gestione dello zuccherificio “5 de Septiembre” sito a  Rodas, nella provincia cienfueguera, e che negli ultimi anni ha prodotto qualcosa come 30 mila tonnellate di zucchero grezzo. L’operazione commerciale è destinata al fine di inserire migliorie nel processo di produzione dello zucchero, ed arrivare così ad una raccolta della canna da zucchero  di 65 mila tonnellate per ettaro.

 

 

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

L'autore, ama viaggiare, conoscere e condividere le mille e più sfaccettature della realtà. Racconto nella totale indipendenza, un mix di attualità, scienza, rispetto dell’ambiente, progresso e tradizioni. La mia penna va sempre e comunque per la propria strada.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *