Cuba: condannate 12 persone per corruzione

Dodici persone, sono state condannate martedì scorso a dei  lunghi periodi  detentivi dal  Tribunale Provinciale Popolare di Holguín, per reati legati alla corruzione. Tra le persone condannate vi sono 3 ex viceministri e dei dirigenti dell’impresa statale Cubaniquel.

ESP: El tribunal Provincial Popular de Holguín, condenó a penas de cárcel por corrupción a 12 directivos de la empresa estatal Cubaníquel, entre ellos tres exviceministros, en el marco de una cruzada anticorrupción del presidente Raúl Castro.

 

Dodici persone, sono state condannate martedì scorso a dei  lunghi periodi  detentivi dal  Tribunale Provinciale Popolare di Holguín, per reati legati alla corruzione. Le persone condannate, tra le quali vi sono 3 ex viceministri e dirigenti  sono tutte appartenenti al  Ministerio de la Industria Básica e all’ impresa statale Cubaniquel.

Le dodici persone arrestate sono state riconosciute colpevoli  dei reati di  corruzione durante i  negoziati per l’aggiudicazione e l’avvio di un progetto d’ampliamento dell’ impianto “Pedro Soto Alba”,  per l’estrazione il trattamento e la commercializzazione di nichel e cobalto, ubicato in Moa.

Come fanno sapere gli organi informativi cubani le persone fermate e le relative pene sarebbero le seguenti: Alfredo  Rafael Zayas  Lòpez, (ex viceministro del Ministero dell Industria Básica (2004-2007) e direttore  esecutivo dell’ impresa di Metalli) condannato a  12 anni di carcere; Ricardo Gonzales  Sànchez, (ex viceministro del Ministero dell’ Industria Básica (2001-2004) (2007-2010) direttore del quadro direttivo dell’  Impresa e presidente del Comitato di Direzione del Progetto) condannato a 10 anni di privazione della libertà; Antonio Orizon De Los  Reyes Bermudez, (ex viceministro del Ministero dell’ Industria Básica (1980-1999), membro del Comitato  di  Direzione  del progetto)  condannato a 8 anni di privazione di libertà.

Inoltre risultano coinvolti nei reati di corruzione  Cristobal De La Caridad Saavedra Montero, (direttore delle vendite di Cubaniquel) condannato a 6 anni di carcere; Gilberto Alfonso Parra Rojas, 8 anni di carcere; Ernesto Columbiè Silverio, 7 anni di carcere; Carlos  Gustavo  Rodon Ferreiro , 7 anni di carcere; Biscmarck Ortiz Jimènez,  (direttore del progetto d’ampliamento dell’ impianto Pedro Soto Alba al momento dei fatti) 6 anni di carcere; Orlando Gonzalèz Pèrez, (vicedirettore delle finanze del progetto) 7 anni di carcere; Alfredo Barralobre Rodriguèz, (vicedirettore della contabilità e finanza dell’impresa Moa Nickel S.A. ) 6 anni di carcere ; Orlando Carmenaty Olmo, (vicedirettore di produzione dell’impresa Moa Nickel S.A.) 5 di carcere ed  infine  Xiomara Jimenez  Morris , specialista della sicurezza e salute del lavoro condannata a 4 anni di carcere.  

Il presidente Raúl Castro nel primo congresso straordinario del Partito Comunista, avvenuto il  29  gennaio passato,  dichiarò nell’occasione  che non avrebbe avuto  nessuna  “tolleranza” con i corrotti. L’isola colpita duramente da oltre 50 anni  da un embargo economico imposto dagli Stati Uniti,  deve fare  i conti anche con questo “male intestino” che contribuisce a danneggiarla economicamente e che rappresenta una dura  battaglia per il governo di Raul Castro.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *