Cuba: all’Habana inaugurata prima discoteca gay

ESP: Inaugurada a la Habana la primera discoteca por gay, en el   restaurante estatal El Sotano, (Habana vieja).

Sembra proprio che i tempi stiano cambiando, anche a Cuba.

L’archetipo che voleva il cubano tipo “guapo y fajao” ,  sempre pronto a far risaltare il proprio maschilismo, sta poco a poco perdendo il suo profilo dominante, lasciando spazio anche a quelle “diversità” sessuali, che madre natura ha previsto nella sua opera immensa. Il maschilismo è una tipica forma d’atteggiamento che non solo è (era) radicata nella popolazione cubana, ma  in quasi tutto il continente latinoamericano.  A tal riguardo il governo cubano da anni attraverso il Centro Nacional de Educación Sexual (CENESEX) fa fronte a questa connotazione culturale tipica dell’isola,  sensibilizzando la popolazione ed interagendo con la stessa, mediante feste e dibattiti a tema, organizzati in tutto il paese.

Fonte foto: http://paquitoeldecuba.wordpress.com/

La notizia dell’apertura della prima discoteca per omosessuali  la riporta il blog “paquitoeldeCuba” e l’autore  anch’egli omosessuale, ne descrive l’apertura con una certa soddisfazione  e allegria.

La discoteca si trova presso il ristorante  statale  “El Sótano” a la Habana Vieja. L’entrata costa 25  pesos in moneta nazionale e prevede, come riporta lo stesso blog,   un’ offerta gastronomica sempre  in M.N., climatizzazione ,  effetti luce e altro di ultima generazione.

L’amministrazione del ristorante El Sótano,   ha accolto con grande interesse e benevolenza il nuovo progetto, vista  la locazione adeguata e la capienza dello stesso, pronta ad accogliere all’incirca 350-400 persone. Saranno previste in  futuro anche  delle serate musicali, (non è sicuro ma a Gennaio dovrebbe esibirsi la popolare cantante  pop Yenisey del Castillo) e delle serate di spettacolo in generale.

Personalmente ritengo e considero questa notizia una ventata d’aria fresca, e mi fa  piacere notare  che a piccoli passi,  Cuba, sebbene impiegherà  anni e anni ad allontanare lo spettro dell’omofobia,  abbia intrapreso un percorso che può solamente incentivare nella popolazione  la  consapevolezza, l’equità, ed il  libero arbitrio, basilari in un tessuto sociale sempre più evoluto.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(2) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *