Breaking News — 24 agosto 2010
Cile: vivi i 33 minatori intrappolati

Dal 5 di agosto ad una profondità di circa 700metri  33 minatori cileni a causa di un incidente che ha blocato le vie d’uscita, sono intrappolati in una miniera d’oro e rame situata nel deserto di Atacama a 800 chilometri a nord di Santiago.

Solamente ieri  i parenti,  amici e l’intero Cile,  hanno potuto festeggiare per la loro  individuazione, avvenuta tramite una piccola videocamera calata nella galleria da un foro di 8 centimetri. I minatori immediatamente, hanno fatto sapere di trovarsi in buona salute, ma di avere fame e di soffrire il caldo e l’umidita’. In uno dei loro messaggi, hanno detto di essere sopravvissuti mangiando due cucchiai di tonno e mezza tazza di latte ogni 48 ore.

Però è solo parte di un traguardo; la loro liberazione richiederà perlomeno quattro mesi. Gli incaricati dell’operazione di recupero dovranno infatti scavare una nuova galleria che scenda in profondità e in sicurezza fino a raggiungere il luogo in cui i minatori hanno trovato rifugio.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *