Breaking News — 26 settembre 2010

Per i 33 minatori cileni intrappolati a 700 metri di profondità , dal 5 di agosto, nell’ormai famosa miniera di oro e rame, di San José, arrivano buone notizie. Difatti ieri è arrivata la prima delle tre capsule cilindriche costruite nei cantieri navali della marina militare cilena.  Alta 4 metri, pesante 460 Kg e con un diametro di circa 53 cm, avrà la funzione, una volta completati i pozzi di salvataggio, di riportare i minatori alla luce.

Le capsule, spiega il ministro per le Miniere Laurence Golborne “ sono dotate di ossigeno,  di un sistema di comunicazione e di un meccanismo che, in caso di emergenza, permette di staccare la parte inferiore e calarla separatamente rispetto a quella superiore”.

Il recupero dei 33 minatori, tramite queste capsule, dovrebbe iniziare  all’inizio di novembre, secondo fonti governative cilene, ed il tempo stimato per riportarli alla luce è di un’ora e mezza per ogni minatore. Per preparare i minatori al ritorno alla luce, verranno calati nella miniera un medico e un infermiere.

Nel frattempo, ad accogliere la prima delle tre capsule vi erano i parenti dei minatori, che aspettano con ansia la fine di un dramma che sembrerebbe avviarsi verso la fine.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(1) Reader Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *