Breaking News — 04 dicembre 2011
BM: emigranti hanno inviato nel 2011,  351 miliardi di dollari  ai paesi in via di sviluppo

Secondo la Banca Mondiale  gli emigranti nel mondo  hanno inviato nel solo 2011,  351miliardi di dollari ai paesi in via di sviluppo.

ESP: Según el Banco Mundial los emigrantes en el mundo han mandado en el 2011, 351miliardi de dólares a los países en desarrollo.

Secondo quanto comunicato venerdì scorso  dalla Banca Mondiale (BM), durante il 5° Forum Mondiale sull’Immigrazione, svoltosi a Ginevra, gli invii di denaro degli emigranti verso i paesi in via di sviluppo,  sarebbero equivalenti   nel solo 2011 a 351 miliardi  di dollari.  

“I conti in tasca fatti  agl’emigranti” fanno emergere che tra i  primi paesi  ad entrare in questo elenco vi  sono  l’India, con 58 miliardi di  dollari, Cina con 57miliardi,  Messico con 24 e le   Filippine con 23 miliardi. 

I conti tuttavia lievitano ulteriormente se si includono in questo elenco anche i bonifici destinati ai paesi ricchi, arrivando alla cifra di 406 miliardi di dollari.

Il Forum Mondiale inaugurato Giovedì scorso, è stato composto dai i rappresentanti di 160 stati e  ONGs, e secondo le ultime  previsioni della Banca Mondiale  sono previsti    nonostante la crisi globale, ed il forte aumento della disoccupazione in Europa e Stati Uniti, un aumento degl’invii di denaro del  7.3% nel 2012 del 7,9% nel 2013 e del 8,4% nel 2014.

“Nonostante la crisi economica che si è ripercossa negativamente sui movimenti di capitale privato, gli invii di denaro verso i paesi in via di sviluppo non sono diminuiti[..]in realtà, quest’ anno sono aumentate  per la prima volta gli importi diretti verso le regioni in via di sviluppo dall’inizio della crisi.” ha dichiarato  Hans Timmer, direttore del Gruppo di Analisi e delle Prospettive di Sviluppo della B.M.

 

Fonte: http://web.worldbank.org

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *