AH1N1, nuovo focolaio in Venezuela. 923 i casi

Un nuovo focolaio di virus influenzale tristemente noto come AH1N1, dichiarato “caso risolto” dall’organizzazione mondiale della salute (OMS) nell’agosto 2010, sta facendo registrare numerosi nuovi casi in Venezuela. Le persone colpite in tutto il paese, secondo il Ministro della salute pubblica Eugenia Sader, sarebbero ad oggi 923.

Secondo lo stesso Ministro, nell’intervista rilasciata alla tv statale venezuelana, il nuovo focolaio del virus sarebbe comunque sotto controllo. Propagatosi in prossimità del confine con lo stato Colombiano, le zone maggiormente colpite sarebbero Merida con 253 casi , Miranda con 203 e Caracas con 205.
Il Ministro sempre  nell’intervista ha dichiarato che nonostante l’aumento del numero delle persone contagiate “la situazione è totalmente ed assolutamente sotto controllo” perché i casi sospetti sono in calo, così come i numeri di positivi al virus.

Carlos Emiro Méndez, presidente de Insalud, ha segnalato che servono almeno 200.000 vaccini per una campagna di vaccinazione efficace a fronte delle persone maggiormente esposte al contagio

Al 3 di aprile scorso il Ministero della Salute Venezuelano aveva diramato i dati in cui si confermavano 8 otto nuovi decessi.

Carlos Emiro Méndez, Presidente della “Fundacion Instituto Carbobeno para la Salud” (INSALUD) riporta nell’ultimo bollettino epidemiologico del 5 Aprile che la situazione più critica, ma comunque sotto controllo, è a Carabobo dove a 23 casi già confermati altri 37 con sintomi sospetti sono in attesa di una valutazione.

A fronte di questa serie di nuovi casi sono riprese le campagne di informazione e prevenzione di massa; le fonti di informazioni Venezuelana differiscono completamente nella versione relativa alle probabili cause del contagio. Se da un lato i detrattori del Governo Chavez puntano il dito contro il numero di vaccini insufficienti resi disponiibli presso i centri ospedalieri ed assistenziali, dall’altro è stato seccamente risposto che le vaccinazioni sono in linea con quanto previsto dal protocollo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Sino ad ora 88.600 adulti e 39.920 sono stati vaccinati.

 Abbonati Gratuitamente

Articoli Recenti

Condividi

Articolo scritto da:

È da “sempre” in contatto con l’isola cubana che ama quanto il suo paese. Sposato da più di due lustri con una cittadina cubana , affonda per passione, parte del suo quotidiano nella ricerca e nello spassionato approfondimento della realtà dell’isola caraibica. Francesco, ama particolarmente di Cuba l’aspetto poetico, romantico, che perdura nel tempo nonostante tutto, e che sa cogliere ogni qual volta si reca nell’isola. Cosciente, ed informato della realtà cubana, vuole attraverso questo sito, apportare il suo contributo informativo , contrapponendo la sua visione “romantica” ,con la difficile realtà del quotidiano cubano.

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *